Cars

A Imola Pollice rivolto verso alto per Guido Meda

Ad Imola è andato di scena il quinto doppio appuntamento della Clio Cup Italia che ha conosciuto due protagonisti differenti, Felice Jelmini (Composit Motorsport) vincitore di Gara 1 e Simone Di Luca (Faro Racing), che, grazie al successo ottenuto nella manche del pomeriggio, ha allungato il passo nella classifica del monomarca di cui detiene il primato. La prima gara della domenica ha regalato numerosi colpi di scena, con il poleman Jelmini che è salito sul podio con Massimiliano Danetti (MC Motortecnica) secondo e Bostjan Avbelj (Lema Racing), vincitore virtuale della gara al termine della quale è stato penalizzato con cinque secondi per un taglio di pista. A terminare le ostilità con il quarto posto è stato Matteo Poloni (Essecorse) anche lui punito con cinque secondi per un contatto avvenuto nei confronti di Jelmini nelle fasi calde della gara. Stesso destino anche per Di Luca, sesto sotto la bandiera a scacchi. In Gara 2 a finire sotto i riflettori sono stati ancora una volta Di Luca, Avbelj e Jelmini che hanno acceso una bella sfida per la prima posizione. A mettere tutti dietro è stato Di Luca, che ha preso il comando delle operazioni nelle battute iniziali della corsa, in cui ha trovato sulla sua strada un più che veloce Poloni, scivolato indietro successivamente. Un problema tecnico invece ha compromesso la gara di Luca Rangoni (Essecorse), che ha fatto appello alla sua consolidata esperienza nelle ruote coperte per raggiungere il quarto posto. Bene Danetti, quinto, che ha preceduto il compagno di squadra Lorenzo Vallarino (MC Motortecnica) e Filippo Distrutti (Nextone Motorsport), rispettivamente sesto e settimo.

Ähnliche Artikel

Schreibe einen Kommentar

Deine E-Mail-Adresse wird nicht veröffentlicht. Erforderliche Felder sind mit * markiert.

Schaltfläche "Zurück zum Anfang"